ATTENZIONE: questo blog
è stato trasferito qui:

Dicembre2012.com/blog

Ti aspettiamo tutti dall'altra parte!
:-)

giovedì 15 gennaio 2009

2012 COSA CI ATTENDE

Come sapete raccolgo dal web (e non solo) tutte le notizie non allarmistiche circa il 2012 e ve le ripropongo.
Questo messaggio di speranza, non potevo non postarlo.

Come dice Swami Veda Bharati, intervistato nel video a proposito del 2012: "Non c'è nulla da temere".


Per info:
http://www.dicembre2012.com/evento2012/


Con amore.
Simona

8 commenti:

Fosco Del Nero ha detto...

Ciao Vitale! :)
Ho visto il video... ma non è che il tipo sia molto tranquillizzante... In pratica dice: "Non c'è niente di cui aver paura: se anche viene un cataclisma e ci spazza via dalla faccia della Terra comunque in futuro si formerà una nuova civiltà".
Che è una cosa bella nel lungo periodo... ma non è esattamente quello che la gente vuole sentirsi dire per il breve... :p
Senti, ma il post sul feng shui è sparito? Volevo leggerlo!!
Ok, un saluto a te e ai tuoi lettori, buona giornata a tutti!

Fosco Del Nero

Vitale ha detto...

Fosco caro, la sua tranquillità è spiazzante. Vede le cose per quello che sono.
E dice la verità. Bisogna saper attingere dalla sua calma. E poi come se la ride mentre ne parla..quello sì che ho spirito giusto per affrontare i cambiamenti.

Il post sul feng shui è sparito.
Ne farò un altro.
Un abbraccio forte forte
Simona

Anonimo ha detto...

Scusa Simona,
anch'io ho interpretato questo messaggio come lo ha fatto Fosco Del Nero, ma non ho ben capito il tuo commento al suo post.
Sei quindi anche tu in accordo con questa interpretazione ?
Se così fosse però verrebbe a decadere la credibilità di tutti i post precedenti su questo blog.
.... Ho le idee un po' confuse....
Ti prego di tranquillizzarmi.
So che lo farai!!!
Grazie
Barbara

Vitale ha detto...

Barbara carissima. Io vedo e rivedo il video e mi infonde una tranquillità incredibile.
Guarda come è placido l'intervistato, se la ride. Vive l'attimo ed è meraviglioso.
Quello che accadrà nel 2012 è quello che vogliamo che accadrà. Sembra una definizione tuatologica, ma è proprio così.
Non c'è nulla da temere. Il cambiamento sarà interiore.
E se fuori il mondo avrà dei "riaggiustamenti" non toccheranno le anime illuminate. Questa è la mia personalissima credenza nella quale confido però con certezza.
L'uomo intervistato ha una serenità che è in linea con quanto scritto precedentemente. I cataclismi a cui allude sono potenziali, non certi.
Non c'è veramente nulla da temere, perchè dopo il 2012 rinasceremo, ma non in una nuova vita, semplicemente in senso spirituale. (da qui il concetto della "nuova civilità")
Spero di essere stata chiara.
Se hai altre cose su cui confrontarti, sono qui apposta.
Un abbraccio lungo. ;-)
Simo

mariagrazia ha detto...

Ciao Simona
ti ringrazio perchè (non dirò che si tratta di una coincidenza perchè le coincidenze non esistono) proprio in questo periodo ho aggiunto un paio di pezzi al mio puzzle e credo sia pertinente con il tema del video da te proposto.
Ho grande rispetto della grande cultura indiana (come di tutte le grandi culture antiche) ed essa ha contribuito non poco alla mia crescita.
Premessa fatta però mi permetto di dare un avvertimento ai neofiti: quasi tutti i saggi antichi sapevano molto ma non sapevano tutto. Il puzzle di ognuno di loro era quasi sempre incompleto.
Ragion per cui se davvero vogliamo avere più elementi a completamento del puzzle una cosa furba da fare sarebbe di ascoltare anche questo video "sapendo" che anche chi parla non ha la visione completa della reale situazione e pertanto le sue conclusioni potrebbero avere delle imprecisioni.
La convinzione degli antichi saggi che l'anima si reincarna all'infinito (e quì concordo con chi la definisce una prospettiva ben poco allettante e tranquillizzante) viene essenzialmente dalla constatazione delle reali memorie di vite cosiddette" passate ma potrebbe essere un inganno!
Quelle che molti chiamano "vite passate" potrebbero non essere affatto "passate" o almeno non nel senso che intendiamo noi.
C'è qualche validissimo elemento per credere che le esperienze di "carne" vengano fatte da "Anima" in contemporanea e quindi tutto il tempo sarebbe in realtà coopresente e quindi non impossibile che si ripeschi in qualche caso la memoria di questo o di quello senza che i contenitori siano trapassati.
Il termine contenitore non è mio e neanche la teoria anche se la trovo in molti punti condivisibile.
Una buona parte di lavoro in questo campo si deve ad un ricercatore di casa nostra (che non ha davvero nulla da invidiare a qualcuno che magari si fà più pubblicità).
La conclusione delle mie personali ricerche (che consistono essenzialmente nel tentare di separare il grano dalla pula) è che se noi riusciamo, attraverso varie tecniche, a metterci in contatto con l'"Anima Creatrice" possiamo programmarla o convincerla affinchè ci faccia vivere le esperienze che vogliamo.
E questo potrebbe essere applicato anche ad un cambiamento di salute del corpo fisico, all'ottenere ricchezze materiali e spirituali, ecc.
Siete convinti che sia una teoria che non sta in piedi?
Bene! Io ho intenzione di applicarla per vedere cosa succede, In parte l'ho già fatto ma non sono ancora sicura che ciò che sto ottenendo in questo periodo sia da attribuire a questa pratica.
Il motivo è che sto facendo troppe cose in questo periodo e diventa difficile attribuire meriti certi a questa o a quella tecnica (e se fosse proprio il minestrone di tecniche che mi sta portando risultati?) Questo non è un commento ma un intero libro, scusami Simona.
Però mi è sembrato importante tranquillizzare "davvero" le persone. SE noi voliamo possiamo, con varie tecniche, comandare che la nostra parte di anima esegua il programma che noi vogliamo e non ciò che invece non ci piace.
Quindi procuriamo di avere climi meravigliosi e una terra che faccia come noi vogliamo: per la cronaca io non mi aspetto la rassegnazione dal prossimo (è questo l'unico appunto che faccio ad una certa cultura da guru indiano). Io appoggio e perseguo l'intervento del nostro potere di cambiare le cose e la parola rassegnazione o accettazione (a molti cara) l'ho bandita dal mio vocabolario.
Simona se vuoi puoi far fuori il mio commento ma più di così non ho saputo (o voluto)ridurlo: Fosco ti parlerà del mio amore per la sintesi.
Maria Grazia.

Simone-iSegretiDelleDonne ha detto...

Ciao a tutti :-)
Io non conoscevo il tipo indiano, ma mi è piaciuto energeticamente.

Sarà che ormai sono anche stanco di parlare del 2012, e ho anche appena scritto un articolo su ricchezzavera.com

In compenso mi ha stupito di vedere il mio ex insegnante di Yoga Boris a fare l'intervista..?!

ciao un abbraccio dal cuore, Simone :-)

Vitale ha detto...

Grande, grandissima Maria Grazia.
Ma come fare fuori il tuo commento? E' così bello!
Che bello che qui si parla di cose che mi interessano moltissimo.
Sul discorso della reincarnazione delle anime, anche io la penso come te. Abbiamo una sorta di memoria collettiva (da cui attingiamoa d esempio di archetipi junghiani) dove l'Anima ha fatto esperienza. L'Anima per me è una sorta di serbatoio collettivo di memorie ed esperienze, produttrice e frutto nello stesso tempo dell'inconscio collettivo, il luogo dove viene prodotto questo sogno che chiamiamo vita.
Un'ultima cosa sull'uomo intervistato che come tale ha una visione parziale delle cose (anche io, ovvio): io amo la sua leggerezza...profonda.
Prendere la vita con leggerezza, essendo immersi nell'attimo è quanto di più profondo possiamo fare per celebrare la vita e conferirgli un rango di dignità altissima.
Un abbraccio cara. TVB

Vitale ha detto...

Hai visto Simone tutto torna?
;-P
Questo luogo virtuale lo amo tanto. Qui non ci sono coincidenze, ma si incrociano e sovrappongono i destini. Un abbraccio forte!